oppure RESGISTRATI ALL'AREA RISERVATA

TI PERMETTERA' DI VEDERE I PROGRAMMI NEL DETTAGLIO DI TANTISSIME SAGRE E FESTE PAESANE EXTRA A QUELLI PRESENTI 'IN CHIARO' SUL NOSTRO SITO

Krampus

Krampus sfilata

I Krampus in Friuli Venezia Giulia

Molto probabilmente negli ultimi anni hai avuto modo di incontrare la figura dei Krampus, o perlomeno ne hai sentito parlare.

Ma chi sono in realtà questi “nuovi” protagonisti del periodo natalizio, e qual è la loro origine? E soprattutto, perché incutono tanto timore?

Cercheremo di dare una risposta definitiva a queste domande, alla nostra maniera, tra il serio e il faceto.

In realtà i Krampus non sono una novità, la loro origine si perde nella notte dei tempi ed è legata alla ricorrenza di San Nicolò vescovo (5 dicembre).

Presente San Nicolò?

Il Santo dalla lunga barba bianca, protettore dei bambini? Apro e chiudo una piccola parentesi su San Nicolò, che a qualcuno può ricordare Babbo Natale, ma ti assicuro che Babbo Natale è tutta un’altra storia. Chiusa parentesi.

Una tradizione di origine cristiana quindi, che è nata nei piccoli borghi dell’arco alpino orientale. Possiamo sintetizzare il tutto dicendo che la figura dei Krampus è collegata al diavolo e quindi al male, e San Nicolò rappresenta il bene ed è stato il santo chiamato per scacciare il diavolo.

I Krampus incutono un certo timore, questo si sa… basta guardarli

I loro travestimenti, dei veri e propri capolavori di artigianato, oltre a farci capire che il diavolo dev’essere abbastanza ricco per poterseli permettere, sono veramente terrificanti, così come il rumore di campanacci, che caratterizzano il loro avanzare. Se poi armi queste creature con bastoni, lunghi forconi appuntiti e l’immancabile frustino allora ottieni un concentrato di pura paura.

Ma chi si nasconde dietro questi travestimenti?

Questo non è dato a sapersi e non saremo certamente noi a svelare il segreto.

I principali gruppi di Krampus che si aggireranno tra le nostre piazze e vie sono sicuramente gruppi provenienti dal Tarvisiano o dalla vicina Carinzia.

Per poter seguire le loro gesta, e magari sbirciare sotto la loro maschera, ecco una serie di appuntamenti in ordine cronologico, assolutamente da non perdere.

Questi appuntamenti  rappresentano l’ABC per la tua “Krampusmania”.


1 dicembre 2018

Coccau (Tarvisio) presso ex autoporto Coccau Valico

12^ edizione di “Esibizione gruppi Krampus”. Ben 300 Krampus si esibiranno attraverso scenografie indemoniate e spettacoli di fuoco.

I Krampus provenienti dalla Valcanale, dall’ Alto Adige, dall’Austria e dalla Slovenia ci intratterranno per circa un’ora e mezza di spettacolo. Durante la manifestazione saranno presenti forniti chioschi e a seguire musica con dj.

Noi di Anteprima Sagre ci siamo stati, diversi anni fa…. ecco il resoconto del nostro inviato:

“Una sfilata veramente insolita, fatta non da stupende modelle, ma da diavoli, cattivissimi nell’aspetto e abili con i loro giochi di fuoco ad incantare una platea di temerari spettatori, che hanno sfidato in questa notte paura e rigide temperature.

Arrivati al vecchio autoporto di Coccau, praticamente prima del confine con l’Austria, state attenti alla deviazione, spesso segnalate da torce infuocate, che indicano il luogo della festa, e arriverete li, dove ad aspettarvi ci saranno loro: ” i Krampus”, ovvero uomini travestiti da diavoli alla ricerca dei “bambini cattivi”, ma non abbiate paura, qui le “mazzate” io non le ho mai viste.

Campanacci e catene assieme alla musica da atmosfera mixata da capaci dj, scandiranno l’esibizione dei tanti gruppi di Krampus, provenienti da Alto Adige, Slovenia, Carinzia e ovviamente quelli nostrani.

Per resistere al freddo c’è il tendone riscaldato, il Glühwein come chiamano qui il vin brulè e il Teufels Zeug. Quindi non abbiate paura: chilometri, freddo, a volte neve non fermeranno la vostra voglia di divertirvi”.


2 dicembre 2018

Cave del Predil

Anche quest’anno i Krampus usciranno dalle viscere della miniera guidati da San Nicolò.

Lo spettacolo con la grande fiaccolata è per le ore 18:00 presso l’ingresso del “Parco Internazionale geominerario di Raibl” e si concluderà con l’accensione del falò e la distribuzione dei doni da parte di San Nicolò.


5 dicembre 2018

Tarvisio e frazioni e Val Canale in genere

ore 20:30 i Krampus a Rutte Piccolo.

L’ultima apparizione dei Krampus e di san Nicolò del 5 dicembre. All’interno di un’arena naturale, i Krampus usciranno dal bosco, contornati dalle fiamme dei focolai accesi, e dal fuoco delle loro fiaccole.

Presente anche qui la figurà di San Nicolò. Questa volta saranno però i bambini protagonisti, i quali dovranno pregare di fronte San Nicolò per poter “esorcizzare” i Krampus.

Se i bambini saranno buoni e bravi riceveranno i doni, in caso contrario delle frustate dai Krampus.

Durante tutta la festa, saranno serviti: Gulasch, the caldo, brulè e panettoni. In un atmosfera familiare.


8 dicembre 2018

A Pontebba si rinnova l’appuntamento con la Grande sfilata dei Krampus provenienti da Italia, Austria e Slovenia. Un grande spettacolo lungo le vie del paese.

ore 10:00 apertura dei Mercatini di Natale e chiosco enogastronomico presso tendone riscaldato.
ore 16:30 spettacoli itineranti.
ore 17:00 inizio sfilata dei gruppi Krampus.


Curiosità

Uno dei gruppi krampus più attivi in regione è sicuramente il Gruppo Skaupaz Toifl di Tarvisio.

Ecco le loro prossime uscite:


9 dicembre 2018

Dal posto più freddo d’Italia ecco i Krampus di Fusine arrivare a Tricesimo, dove si esibiranno in piazza Ellero dalle ore 17:45.

Krampus Fusine 2018


15 dicembre 2018

Rivignano Teor

Dopo un lungo girovagare per le piazze del Friuli i Krampus più attivi della regione, i Skaupaz Toifl, arrivano nella terra delle risorgive a Rivignano.

 


P.S.: Per tutte le altre date, dove poter ammirare i Krampus “lontani dal loro ambiente naturale”, consultate questo articolo sui Mercatini di Natale.


Seguici su Facebook/RivistaE20